Area riservata

14 Febbraio 2012

Trenitalia: rimborsi integrali per rinuncia al viaggio ed indennizzi per ritardo

Quest'ondata di freddo eccezionale ha letteralmente messo in ginocchio tutta l'Italia.
Innumerevoli sono stati i disagi in tutti i settori, in particolare nei trasporti, dove le maggiori ripercussioni si sono riversate sui tempi di percorrenza dei treni: ritardi, cancellazioni, rinunce...
Per far fronte a tutto ciò trenitalia ha attivato tutte le strutture di assistenza per alleviare i disagi ai passeggeri e per dare informazioni in tempo reale. (disponibili sul sito www.trenitalia.com)
La società si è inoltre resa disponibile ha rimborsare e indennizzare i viaggiatori.


Rinuncia:
I clienti che nel periodo dell'emergenza neve hanno rinunciato al viaggio potranno richiedere, fino al 31 marzo 2012, il rimborso integrale del biglietto non utilizzato, con le seguenti modalità:

- per i biglietti cartacei le richieste di rimborso potranno essere avanzate presso qualsiasi biglietteria di trenitalia o presso l'agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto.
- la stessa modalità è prevista i biglietti ticketless emessi da un'agenzia di viaggio, se la richiesta è stata presentata prima della partenza del treno.

- per i biglietti acquistati on-line (inclusi i biglietti con ritiro self service non ancora stampati), le richieste possono essere avanzate telefonando al call center 892021 (numero a pagamento) o inviando una email all'indirizzo di posta elettronica rimborsi@trenitalia.it indicando il codice PNR dei biglietti da rimborsare o allegando la ricevuta di pagamento.
- allo stesso modo per i biglietti ticketless acquistati in agenzia di viaggio se la richiesta è presentata dopo la partenza del treno.

Ritardi:
Oltre al rimborso totale del biglietto a chi ha deciso di non mettersi in viaggio trenitalia concede le indennità per i ritardi, adottando un'iniziativa di attenzione commerciale che va al di là di quanto previsto dalla normativa UE.

- per i ritardi tra i 60 e i 119 minuti si avrà diritto al 25% del prezzo del biglietto;
- per ritardi tra i 120 e i 239 minuti si avrà diritto al 50%;
- chi ha viaggiato con più di 240 minuti di ritardo riceverà un'indennità pari al 100% di quanto pagato.
 
L'indennizzo potrà essere richiesto trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi successivi, presso le biglietterie di stazione, l'agenzia di viaggio emittente o per i biglietti acquistati on line direttamente dal sito www.trenitalia.com

Per qualsiasi altra informazione non esitate a contattare una delle nostre sedi più vicine a voi.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design