Area riservata

07 Maggio 2012

. . .L'aspartame

E' di pochi giorni fa l'ultima indagine che condannerebbe l'uso / abuso di alcuni dolcificanti, nello specifico l'aspartame.
Scoperto per caso nel 1965, da allora è stato oggetto di numerose controversie.
L'aspartame è un edulcorante, dolcificante ed esaltatore di sapidità artificiale, contenuto nelle bevande light, in alcuni tipi caramelle, nei dolci confezionati  e in alcuni chewing
Nel 1974 la FDU, food and drug administration, diede l'autorizzazione per l'utilizzo di questa sostanza, per esempio, nelle bevande ma definendone comunque i limiti consentiti.
Da allora numerose teorie e innumerevoli esperimenti hanno preso il via.
Sembrerebbe, alla luce di tutte le ricerche scientifiche eseguite, che l'assunzione di questa sostanza possa provocare tremori, crisi epilettiche e addirittura provocare il cancro.
Il vero problema è che oggigiorno, questa sostanza è  presente in moltissimi cibi e bevande (oltre 5.000 prodotti) e trovandosi anche in alcuni farmaci  (circa 500) la quantità che assumiamo è del tutto fuori controllo. La cosa ancora più allarmante, è come fa notare Morando Soffritti, direttore scientifico dellIistituto Ramazzini, che "i maggiori consumatori di questa sostanza sono i bambini e le donne in gravidanza. Queste lo utilizzano perché hanno l'indicazione di non ingrassare, e sperano che abolendo lo zucchero possono evitare i chili di troppo, senza rendersi conto che, invece, ingeriscono una sostanza che non è neutra".
Come sempre, il nostro consiglio è quello di assumere tutto con moderazione e di non abusare di dolcificanti o prodotti c.d. "light".
Ricordatevi che lo zucchero è pur sempre una sostanza naturale e sicuramente meno nociva!
Per qualsiasi dubbio e chiarimento chiedete al vostro medico curante!!

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design