Area riservata

10 Maggio 2012

Diritti a VivaVoce

Ieri, mercoledì 9 maggio, si è tenuta a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, una Conferenza Stampa sul progetto "Energia: Diritti a VivaVoce" promosso da 17 associazioni dei consumatori, tra cui anche La Casa del Consumatore e finanziato dalla Cassa Conguaglio per il settore elettrico su disposizione dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas.

Dai risultati dei primi sette mesi di attività emerge un quadro in chiaroscuro dei settori di luce e gas: da una lato una crescente richiesta di trasparenza e di informazioni attendibili e corrette e dall'altro criticità da superare su diversi fronti, dai contratti non richiesti alle doppie bollette, dai ritardi nella fatturazione alle difficoltà di cambio di fornitore.

Di seguito riportiamo la top ten delle problematiche riscontrate dagli oltre 25.000 utenti che sono stati assistiti nel corso di questo periodo:

primo posto la problematica dei contratti non richiesti ed al mancato rispetto della regolazione prevista dal codice di condotta commerciale dell'autorità (13,7% di tutte le richieste di assistenza), al secondo posto i conguagli e le rettifiche degli importi da pagare (11,6% del totale di tutte le richieste di assistenza) seguite da rateizzazioni e rimborsi (pari al 10% di tutte le richieste di aiuto.

Al quarto posto, la scarsa informazione su prezzi e offerte commerciali (7,5% del totale), seguita dal mancato o ritardato invio delle bollette (6,3% del totale).

Agli ultimi posti della classifica, la cessazione della fornitura (4,1%), il cambio di fornitore e l'attivazione di una nuova fornitura ( 3,4%), la lettura dei consumi (2,8%) e le doppie fatturazioni (2,6%), allacciamenti e lavori (2,4).

Rispetto a queste problematiche, negli ultimi 4 anni, l'autorità ha inflitto sanzioni agli operatori per oltre 24 milioni di euro. Afine 2011 l'autorità ha anche approvato un provvedimento che aumenta l'importo degli indennizzi per il mancato rispetto degli standard specifici di qualità per il servizio di distribuzione dell'elettricità.

Inoltre, con la delibera 153/2012/r/com dello scorso 23 aprile, sono state introdotte misure per contrastare il fenomeno dei contratti non richiesti.

Di seguito ricordiamo gli indirizzi dei nostri sportelli ai quali potete rivolgervi per ricevere assistenza:

Milano: via Bobbio 6,

lunedì - venerdì 14.00-18.00

mercoledì 9.30-13.30 e 14.00-18.00

mail: direzione@casadelconsumatore.it

tel: 02/76316809

 

Genova: salita s. Leonardo 9/2

lunedì - venerdì 9.00-13.00

mercoledì 9.00-13.00, 14.00-18.00

tel: 010/2091060

mail: liguria@casadelconsumatore.it

 

roma: via Lungo Tevere sanzio 5

Runedì - mercoledì - venerdì 9.00-17.00

tel: 06/585511

mail: casadelconsumatoreroma@yahoo.it

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design