Area riservata

04 Ottobre 2012

Rinviata udienza: c’è ancora tempo per costituirsi parte civile

Il 1 di ottobre avanti al Giudice Monocratico di Gallarate, si è svolta la prima udienza per il processo nei confronti dei Signori Silvano Favarato, e Alessandro Scotti per la nota vicenda della truffa del tour operator online Todomondo.

La Casa del Consumatore ha provveduto a depositare circa sessanta costituzioni di parte civile.

Preso atto del rilevante numero di persone danneggiate dal reato (molte di più rispetto a quelle che si sono costituite), il Giudice ha disposto un rinvio al 18 marzo 2012, ore 14,30, disponendo che la fissazione dell’udienza sia resa nota per pubblici proclami.

Il Giudice, accogliendo la nostra richiesta, ha infatti voluto essere certo che tutte le potenziali vittime della truffa fossero informate della celebrazione del processo, così da metterle in condizioni di esercitare i propri diritti.

In relazione a ciò, quindi, per tutti coloro che non si sono ancora costituiti vi è ancora tempo per fare sentire la propria voce davanti al Giudice Penale e richiedere il risarcimento dei danni subiti. Ricordiamo infatti che, lo scopo della costituzione di parte civile è quello di chiedere, in sede penale, il risarcimento di tutti i danni patiti a seguito della truffa commessa ai danni dei viaggiatori di Todomondo.

Vi ricordiamo che per costituirsi parte civile è necessario conferire mandato ad un avvocato, non essendo sufficiente aver precedentemente presentato la querela e presentarsi in udienza.

Possono inoltre costituirsi parte civile tutti coloro che non hanno potuto godere della vacanza e non solo coloro che hanno pagato materialmente il viaggio.

La Casa del Consumatore è a Vostra disposizione per qualsivoglia chiarimento all’indirizzo e-mail todoavvocati@gmail.com o al num. 02/76316809.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design