Area riservata

08 Novembre 2012

Basta email, fax, sms ed mms indesiderati!

Il Garante della Privacy lo ha ribadito negli ultimi anni più volte con diversi provvedimenti, ma troppe aziende non l'hanno ancora capito o fanno finta di non saperlo: per l'invio di messaggi pubblicitari, comunicazioni commerciali, indagini di mercato e simili con email, fax, sms, mms e simili è necessario aver acquisito il previo consenso libero, specifico ed informato dell'interessato (v. art. 130 del Codice della Privacy). Se manca il consenso, l'invio della comunicazione non richiesta è illecito e, oltre ad avere una rilevanza penale, può essere sanzionato dal Garante con multe da diverse migliaia di euro.

Il fatto che il tuo indirizzo mail o numero di fax siano reperibili in internet, magari perché pubblicati su un sito, un albo, un forum, un blog o simili non autorizza nessuno ad inviarti comunicazioni indesiderate, salvo che non sia stato tu a dare il previo consenso all'invio. Uguale a dirsi per tutti coloro che ti inviano, ritenendosi autorizzati, comunicazioni commerciali inerenti la tua attività. Se non hanno ottenuto il tuo previo consenso non possono farlo!

L'unica eccezione a questa regola è per il caso in cui tu abbia già fornito il tuo indirizzo di posta elettronica ad un venditore in occasione di un rapporto commerciale. In tal caso quel venditore potrà inviarti mail informative e pubblicitarie, sempre però che si tratti di servizi o prodotti analoghi a quelli oggetto di vendita e sempre che tu non ti sia successivamente opposto. Facendo un esempio, se hai acquistato un libro in internet, quel venditore di libri potrà inviarti newsletter ed offerte commerciali via mail, dandoti però sempre la possibilità di cancellarti agevolmente dalla sua mailing list.
Se invece le mail le ricevi da società con cui non hai mai intrattenuto rapporti, allora sono illegittime.

Che fare per difendersi? Ma è semplice, aderisci all'iniziativa promossa in collaborazione con diritto semplice STOP alla SPAM, che ti libera dallo spam e contribuisce a moralizzare il mercato.

Compila il semplice modello a compilazione guidata che abbiamo predisposto per te.
In meno di cinque minuti sarà pronta la segnalazione da inviare per posta (prioritaria o raccomandata) al Garante e alla Casa del Consumatore per fax (02 76392450), per mail (info@casadelconsumatore.it) o per posta (Via Bobbio 6, 20144 Milano). La Casa del Consumatore gratuitamente ti terrà informato sull'esito della tua segnalazione e sulle eventuali comunicazioni del Garante.

La Casa del Consumatore poi, sulla base delle segnalazioni ricevute e dei provvedimenti assunti dal Garante, intraprenderà le necessarie azioni per far ottenere agli aderenti all'iniziativa il risarcimento dei danni causati dallo spam delle società sanzionate.

Unisciti a noi nella lotta allo spam commerciale!!!

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design