Area riservata

20 Novembre 2012

E per risparmiare? Conviene cambiare!

Grazie alla liberalizzazione del mercato, l’assicurato ha la possibilità di cambiare compagnia assicurativa, cercando quella più conveniente per le proprie tasche ed esigenze.

Soprattutto in questi ultimi anni, in cui si è assistito da un alto all’aumento delle polizze RcAuto (in alcune Regioni, anche in maniera spropositata), e dall’altro ad un impoverimento degli italiani, derivato dalla crisi economica e dall’alto tasso di disoccupazione, diventa essenziale cercare l’offerta più conveniente e meno onerosa.

Documenti necessari per cambiare compagnia: l’attestato di rischio

L’attestato di rischio è il documento in cui sono indicati:

- il numero di sinistri denunciati dall’assicurato nei 5 anni precedenti;

- la classe di merito a cui appartiene l’assicurato(necessario per la stipula di un nuovo contratto assicurativo, affinché l’assicurato venga assegnato alla classe di merito di provenienza indicata nella precedente polizza e per il calcolo del premio rca);

- classe di merito interna della compagnia di assegnazione e provenienza;

- nome del contraente; - denominazione della compagnia;

- data di scadenza del periodo assicurativo;

- data di scadenza del periodo di osservazione;

- formula tariffaria;

- firma dell’assicuratore.

L’attestato di rischio deve essere inviato dalla compagnia, all’assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza, accompagnato da una lettera contenente le informazioni relative al proprio contratto (data di scadenze e modalità di disdetta).

Come fare per cambiare compagnia e polizza assicurativa

Se alla scadenza del contratto, la propria compagnia ha aumentato considerevolmente il premio o se semplicemente si vuole cambiare, si può fare!

A tal proposito, un’importante novità è stata introdotta con il nuovo Art. 170-bis, entrato in vigore grazie al decreto legge 179/2012, il quale stabilisce che, a partire dal 1 gennaio 2013, alla scadenza del contratto assicurativo, non sarà più in vigore il così detto “tacito rinnovo”, ma ogni assicurato sarà libero di rinnovare la propria polizza sempre con la stessa società, oppure di rivolgendosi a quella che preferisce, senza obblighi di avviso e disdetta anticipata.

Con questa importante novità, però i consumatori devono anche stare attenti, infatti, alla scadenza del contatto non si hanno più i famosi “15 giorni di tolleranza”(collegati alle polizze con tacito rinnovo), grazie ai quali anche se la polizza era scaduta si poteva usufruire di un periodo di copertura supplementare successivo alla data di scadenza di 15 giorni, appunto.

Con il nuovo anno, una volta scaduta la polizza non si è più coperti dalla compagnia e l’assicurato è obbligato a stipulare un nuovo contratto o con la stessa compagnia o con un’altra.

Al momento, invece, e fino al nuovo anno, se si desidera cambiare compagnia, alla scadenza, bisognerà, per le polizze tradizionali a tacito rinnovo, ovvero che si rinnovano automaticamente, inviare disdetta scritta, mediante raccomandata a/r alla propria compagnia, almeno 15 giorni prima della scadenza annuale del contratto.

Per le polizze stipulate, invece, online non c’è bisogno di comunicare la disdetta, il contratto si chiude automaticamente.

Come scegliere l’assicurazione più adatta?

Se si è deciso di cambiare compagnia è importante e conveniente richiedere più preventivi a più società in modo da confrontare i diversi premi e trovare la tariffa più vantaggiosa per le proprie esigenze.

Importante è inoltre valutare il costo del premio anche in relazione agli anni successivi e in caso di incidente.

Spesso possono essere anche molto convenienti le polizze online, grazie alla velocità e immediatezza nella richiesta dei preventivi e nella stipula dei contratti e ai premi assicurativi più bassi dovuti ad un minore costo di gestione dell’assicurazione.

E’ sempre comunque molto importante affidarsi a compagnie conosciute o che si appoggiano ad altre compagnie, istituti bancari o finanziari noti.

A questo proposito se si desidera sapere quanto si può risparmiare, cercando l’offerta migliore sul mercato, è possibile contattare il numero verde 800.600.233 oppure collegarsi al sito di GuidoSicuro.

 

Progetto "GuidoSicuro" realizzato in collaborazione con Altroconsumo, Acu, Codici e Confconsumatori, grazie al patrocinio e contributo del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti.

 

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design