Area riservata

29 Luglio 2013

Situazione Egitto: tutto quello che dovete sapere

Gli Sportelli del Turista della Casa del Consumatore sono, in questi giorni, tempestati da telefonate e richieste di informazioni e consigli da tutti coloro che, avendo prenotato nei mesi scorsi un soggiorno in Egitto, e viste le attuali condizioni in cui versa il Paese, non vogliono più partire e desiderano annullare il viaggio.

In questo caso, la domanda è una sola: la penale, per l’annullamento del viaggio, deve essere pagata?

Se avete quindi prenotato un pacchetto turistico per l’Egitto e non desiderate più partire, ecco quello che dovete sapere per far valere i vostri diritti.

Se la vostra meta è tra quelle indicate dalla Farnesina come a rischio

In questo caso, potete recedere dal contatto senza pagare penali, chiedendo la restituzione dell’importo già versato, oppure usufruire della possibilità di cambiare destinazione, mediante un altro pacchetto turistico, di qualità equivalente o superiore (senza maggiorazioni di prezzo), o di un pacchetto qualitativamente inferiore(con relativa restituzione della differenza).

Sul sito della Farnesina, al momento il comunicato è questo:

Si sconsigliano i viaggi  nel Paese con destinazioni diverse dai resorts situati nelle località turistiche del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) ed in quelle della costa nord (Marsa Mathrou, El Alamein), dove al momento non si registrano elementi di criticità, anche se, in ragione del continuo evolvere degli eventi non sono da escludere azioni dimostrative legate alla situazione di generale instabilità del Paese.

Si suggerisce fortemente  di evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche ed in particolare nelle città (le Autorita' di sicurezza del sud Sinai hanno stabilito il divieto per gli autobus turistici di circolare nelle ore notturne sulle strade principali di collegamento fra le diverse localita' turistiche).

A causa della presenza di un quadro di sicurezza altamente precario in Nord Sinai, si sconsigliano viaggi e spostamenti in tale regione.

Se la vostra meta invece riguarda una delle località del Mar Rosso

In questo caso, se la vostra destinazione è uno dei resort del Mar Rosso, per le quali il Ministero degli Esteri italiano non pone particolari prescrizioni e/o divieti, ma solamente il consiglio di non uscire dai villaggi e non praticare escursioni, allora in questo caso, non si ha, al momento, titolo per recedere dal contratto di viaggio. Coloro quindi, che non desiderano più partire e vogliono annullare la vacanza, al momento, potrebbero pagare le relative penali stabilite dal contratto.

Si consiglia pertanto di mantenere sempre sotto controllo il sito della Farnesina, per gli ultimi aggiornamenti, all’indirizzo www.viaggiaresicuri.it.

Per maggiori informazioni potete contattare lo Sportello del Turista allo 848/787838, oppure scrivere a info@casadelconsumatore.it

 

Progetto "Potenziare, migliorare, qualificare l’attività delle associazioni dei consumatori lombarde” finanziato dalla Regione Lombardia con i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico (D.M. 28 maggio 2010), realizzato dalla Casa del Consumatore in collaborazione con le altre Associazioni dei consumatori lombarde. 

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design