Area riservata

25 Febbraio 2014

Il prestito per il consolidamento debiti permette di pagare più prestiti in corso in un’unica rata più comoda per il consumatore. Vediamo come richiederlo.

Per una spesa che arriva all’ultimo minuto ma che proprio non possiamo rimandare oggi si possono mettere i prestiti più convenienti a confronto così far fronte a questa spesa imprevista senza problemi. Come i consumatori sanno bene ci sono diverse tipologie di prestiti.

Ci sono i prodotti di Compass, quelli di Findomestic, Agos Ducato, etc. che propongono prestiti personali e quelli per i pensionati, quelli on line insieme a quelli tradizionali. Un prestito si può richiedere per moltissimi motivi, dalla casa al viaggio, dal tablet al matrimonio. Secondo l’ultimo Rapporto Italia 2014 di Eurispes le famiglie italiane sono sempre più indebitate, infatti un italiano su tre, il 31,1% del campione, deve addirittura chiedere un prestito per ripagare quello precedentemente contratto.

Il 28,4% degli italiani, invece, richiede un mutuo casa, che a conti fatti è sempre un prestito, perché in altro modo con le proprie disponibilità non si potrebbe far fronte alle spese. Il 16% infine ricorre a un prestito per pagare battesimi, cresime o anche matrimoni.

Per questo oggi il prestito consolidamento debiti permette ai consumatori italiani di riunire i pagamenti mensili sui prestiti in corso, predisposti sia dalla banca o dalla finanziaria che si sia scelta, in un’unica rata mensile meno costosa.

In questo modo i consumatori possono avere un’unica controparte per tutti i finanziamenti che sono stati sottoscritti, come mutui casa, prestiti personali e prestiti finalizzati, con la possibilità di dilazionare nel tempo i pagamenti e quindi renderli meno pesanti per le nostre tasche.

Dobbiamo sottolineare che avere delle rate più basse implica però il prolungamento del prestito per tempi più lunghi rispetto a quelli tradizionali. Con il prestito consolidamento debiti possiamo anche ottenere della liquidità extra, senza l’obbligo di fornire alcun motivo alla banca o finanziaria.

Inoltre con questo tipo di finanziamento potremo estinguere il ri-finanziamento in qualsiasi momento con un risparmio integrale degli interessi sul capitale ancora dovuto. Ma come ottenere uno di questi prestiti? È prima di tutto un modo valido per chi desidera ridurre i pagamenti mensili su altri prestiti in corso, accorpandoli in un’unica soluzione e, nello stesso tempo, ottenendo della liquidità aggiuntiva come abbiamo già detto in apertura.

La concessione di questi finanziamenti non è soggetta alla presentazione di garanzie reali, cioè diritti di pegno o ipoteca sui beni di proprietà del richiedente come succede con i prestiti tradizionali. Per richiedere un prestito consolidamento è necessario essere maggiorenni, fino a un’erà di 75 anni e avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, con un’anzianità lavorativa di un anno per gli autonomi e di almeno 6 mesi per i dipendenti.

Anche i pensionati possono richiedere questo tipo di prestito. L'altro importante requisito per accedere a un prestito consolidamento debiti è disporre di un buon conto in banca e senza essere protestati, segnalazioni come “cattivo pagatore” e infine senza pignoramenti in corso.

Veniamo infine alle garanzie richieste dalle banche: per tutelarsi dal rischio d’insolvenza vengono richieste per esempio la stipula di un contratto che prevede la cambializzazione delle rate oppure un'unica cambiale, in grado di garantire una parte o l'intero ammontare del finanziamento.

La forma di garanzia più diffusa è, però, la firma di un coobbligato o di un terzo fideiussore, che si faccia garante del buon esito dell'operazione, soprattutto nel caso in cui si tratti di un finanziamento d’importo particolarmente elevato o il richiedente abbia un’anzianità lavorativa recente, o ancora abbia avuto qualche piccolo problema di pagamento con i prestiti già sottoscritti. Ricordiamo come ultimo suggerimento che prima di firmare un contratto nuovo è fondamentale leggere attentamente tutte le specifiche per capirne bene le caratteristiche e i costi.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design