Area riservata

06 Maggio 2014

Ritorna il progetto di educazione finanziaria realizzata dalla Casa del Consumatore Veneto

Per le famiglie italiane e venete appare ancora molto lontana la ripresa. Il recente aumento dell'IVA di un punto percentuale dell'aliquota ordinaria dal 21% al 22% peserà sul bilancio familiare nella misura di circa 120 euro/anno. La conseguenza più immediata si riscontra sul prezzo dei carburanti: 1,5 cent/litro in più sulla benzina, 1,4 cent/litro sul diesel e 0,7 cent/litro sul gpl. L'aumento dell'imposta incide poi maggiormente sulle retribuzioni più basse, intaccando ulteriormente il potere d'acquisto delle famiglie ed amplificando il fenomeno del sovra-indebitamento.

Ed anche se “A giugno 2013 le banche hanno prestato alle famiglie 1.893 miliardi di euro, una somma superiore all’ammontare complessivo della raccolta da clienti che è stata pari a 1.735,4 miliardi di euro”, l’Abi sottolinea ancora una volta che a seguito della crisi in atto, la rischiosità dei prestiti rimane elevata. In ogni caso, fa sapere che la dinamica dei finanziamenti a famiglie e imprese conferma la variazione annua pari a -3,1% a giugno 2013, lo stesso valore di maggio 2013”.

E' importante avere dei bilanci familiari "strategici" per evitare di finire sovra indebitati. Le otto Associazioni dei Consumatori riconosciute dalla Regione Veneto vogliono promuovere, con l´edizione 2013 del progetto regionale «Facciamo i conti!», un incontro sull´uso responsabile del denaro al fine di informare, in periodo di crisi, come gestire entrate e spese di casa.

La conoscenza, anche in materia di bilanci familiari, è elemento indispensabile per una famiglia che vive grazie ad un'entrata fissa, ma ancor più per quelle che possono contare su un'entrata variabile, perché non vi è certezza di incassare con regolarità.

I dati ufficiali parlano chiaro: sempre più cittadini si rivolgono agli sportelli delle associazioni per sospendere le rate del mutuo, vivendo la situazione con ansia e vergogna. Quando le persone sono impaurite, pressate e rischiano i pignoramenti, si ritrovano ad affrontare un momento di disperazione. È importante allora sapere che esiste un sistema di tutele che permette di rinegoziare i debiti per evitare di essere sottoposti a procedure esecutive, o in genere, ad azioni giudiziali.

Al fine di incrementare tale supporto formativo ed informativo e per affrontare nel dettaglio quanto sopra esposto, la Casa del Consumatore, in collaborazione con Adoc, Codacons e Movimento Consumatori, ha organizzato due sportelli di consulenza gratuita sulle tematiche suindicate:

- Il giovedì dalle ore 9 alle 12 presso la sede UGL di Via Crescini n. 8 dal 8/5/14 al 12/6/14

- Il venerdì dalle 16 alle 19 presso la PLP Multiservice srl di Via Beethoven 1 dal 9/5/14 al 13/6/14

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design