Area riservata

16 Gennaio 2015

Risparmio su Rc auto, bollo e carburante, minor impatto sull’ambiente, maggior valore di mercato. Ecco tutti i vantaggi dell’auto ibrida

L’auto ibrida sta conoscendo in tutto il mondo (e in Italia in particolar modo) la propria età dell’oro. Sempre più automobilisti optano per una vettura ad alimentazione mista, dimostrando un atteggiamento avveduto e accorto. Il caro-auto mette in ginocchio i guidatori italiani, alle prese con polizze assicurative carissime (di gran lunga le più salate dell’UE) e con un prezzo del carburante che non accenna ad adeguarsi alle oscillazioni del prezzo del petrolio.

Tra le soluzioni più efficaci per arginare il problema, la possibilità di porre Direct Line e le sue polizze a confronto con quelle di Quixa, Genialloyd e tutte le altre è tra le più efficaci, consente ai consumatori di sfruttare appieno le norme sul libero mercato delle polizze assicurative e di ridurre le spese annue.

I vantaggi economici dell’auto ibrida

Un’auto ibrida permette di ridurre in modo consistente le spese di gestione e mantenimento del proprio mezzo di locomozione. Ovviamente, il risparmio più evidente si esprime in termini di carburante. È risaputo che, nonostante prestazioni inferiori in termini di potenza rilasciata e reattività del mezzo, sul lungo periodo la riduzione della spesa per l’alimentazione garantita dalle vetture ecologiche è consistente.

I veicoli a doppia alimentazione possono giovare di diversi vantaggi dal punto di vista burocratico e legislativo. In molte regioni italiane (Lombardia, Veneto, Lazio, Calabria e Puglia), ad esempio, è prevista l’esenzione o la riduzione delle tariffe del bollo tra i 3 e i 5 anni (in Campania fno al 2016).

Le tariffe Rc auto, inoltre, si riducono per le auto ibride, garantendo un risparmio immediato. Il risparmio è comunque garantito anche nelle regioni che non offrono sgravi fiscali sul bollo poiché, a partire dal 2014, l’ammontare dell’imposta è calcolata prendendo in considerazione la sola potenza del motore termico (che nelle vetture ibride è inferiore) e non quella complessiva.

Alcune province italiane offrono altri tipi di vantaggi agli automobilisti che utilizzano vetture con carburanti di nuova generazione, come parcheggi gratuiti o libero accesso a zone a traffico limitato.

Il valore di mercato dell’auto ibrida è superiore a quello delle quattro ruote tradizionali.

I vantaggi tecnici

L’auto ibrida ha un impatto sull’ambiente decisamente più contenuto. Secondo le stime del settore, tali tipi di vetture rilasciano una quantità di CO2 nell’ambiente tra il 70 e l’80% inferiore rispetto alle corrispettive a benzina o a diesel. Le emissioni si riducono anche dal punto di vista sonoro. I mezzi a trazione ibrida producono un inquinamento acustico molto più misurato, garantendo anche un maggior comfort all’interno dell’abitacolo.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design