Area riservata

04 Settembre 2015

Assicurazione auto, come comportarsi in caso di incidente con un veicolo non assicurato per ottenere comunque il risarcimento dei danni subiti

In Italia il fenomeno delle auto fantasma ha assunto proporzioni davvero preoccupanti. A luglio 2015 si stimava che le auto prive di assicurazione circolanti sul territorio fossero quasi 4 milioni, circa l’8,7% del parco macchine complessivo. In un simile contesto non è quindi insolito per un automobilista onesto rimanere coinvolto in un incidente con un veicolo non assicurato. Ma come ci si deve comportare in questi casi per ottenere il risarcimento che ci spetta?

Fondo di Garanzia per le vittime della strada

In caso di sinistro con un veicolo non assicurato è il Fondo di Garanzia per le vittime della strada a venire in nostro soccorso. Si tratta di un Fondo creato nel 1969 dalla Consap, società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che agisce su mandato dei Ministeri dell’Economia, dell’Interno e delle Attività Produttive. Il denaro a disposizione del Fondo proviene dalle compagnie assicurative e il budget varia da regione a regione, così come le compagnie che lo alimentano.

Quando interviene?

Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada interviene se il sinistro è stato provocato da un veicolo:

Utilizzato senza l’autorizzazione del proprietario. In questo caso, oltre ai danni provocati ad eventuali altri guidatori e veicoli, il rimborso si estende anche ai beni o ai soggetti trasportati contro la loro volontà (sequestro di persona) o che non sono a conoscenza dell’uso illecito del mezzo di loro proprietà (furto d’auto).

Non assicurato. In questo caso il risarcimento copre sia i danni patrimoniali (ai beni danneggiati) sia quelli alla persona.

Assicurato con una compagnia posta in liquidazione coatta. Anche in questo caso vengono rimborsati sia i danni patrimoniali che i danni alla persona.

Non identificato. In questo caso vengono risarciti solo i danni alla persona, mentre i danni materiali sono coperti solo se di importo superiore ai 500 (il Fondo coprirebbe però solo la parte eccedente i 500 euro).

Come fare domanda al Fondo di Garanzia?

Nel caso in cui fossimo stati coinvolti in un sinistro secondo le modalità sopracitate bisognerà inviare una richiesta di risarcimento alla compagnia assicurativa incaricata della gestione del Fondo nella nostra regione di residenza. Per sapere qual è la compagnia designata basterà controllare il sito della Consap(sezione “Fondo di Garanzia per le vittime della strada”), alla quale va comunque inoltrata una copia della richiesta di risarcimento.

Come compilare la richiesta di risarcimento?

Nella richiesta di rimborso devono essere indicati:

• Data, luogo e dinamica dell’incidente.

• Dati anagrafici di chi richiede il risarcimento.

• Dati anagrafici del proprietario del veicolo (solo nel caso in cui il richiedente non sia anche il proprietario).

• Numero di targa, marca e modello dei veicoli coinvolti nel sinistro. Se il veicolo che ha provocato l’incidente non è stato identificato, e quindi non si dispone di tali dati, occorre specificarlo nella domanda di rimborso, così come va indicata l’eventuale mancanza di copertura assicurativa.

• Compagna assicurativa con la quale si è stipulata la polizza.

• Dati anagrafici delle forze dell’ordine intervenute in seguito all’incidente.

Nel caso di danni alle cose bisogna indicare:

• Ammontare dei danni, allegando copia del preventivo del carrozziere.

• Luogo, data e ora nei quali siamo disponibili a far effettuare una perizia del veicolo incidentato.

Nel caso di danni a persone bisogna indicare:

• Copia della perizia medica effettuata del medico legale.

• Attestato medico di avvenuta guarigione.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design