Area riservata

20 Ottobre 2015

Estesa la procedura di conciliazione anche per le Carte Postepay

Aumenta la tutela dei consumatori relativamente alle problematiche con Poste Italiane. Dal 1 ottobre è diventato infatti possibile presentare domanda di conciliazione per il disconoscimento di operazioni effettuate anche con le Carte Postepay.

Si tratta di un ampliamento della procedura di Conciliazione Bancoposta, che era attiva per le sole operazioni legate al Conto Corrente Bancoposta. Il procedimento rimane il medesimo di tutte le altre procedure: il cliente, titolare di una carta Postepay che ha presentato reclamo alle poste e non ha ricevuto risposta o si ritiene insoddisfatto dall’esito ricevuto potrà presentare una domanda di Conciliazione presso qualsiasi Ufficio Postale oppure tramite la Casa del Consumatore.

Un rappresentante dell’azienda ed uno della Casa del Consumatore analizzeranno il caso e proveranno a trovare una soluzione che verrà sottoposta al cliente. Se quest’ultimo accetta, verrà redatto un verbale di Conciliazione che risolve definitivamente la controversia. In caso contrario il cliente sarà comunque sempre libero di proseguire il suo reclamo in altre sedi.

I moduli per fare domanda potranno essere scaricati dal sito internet dell’azienda o reperiti presso la Casa del Consumatore.

Dal 2006, anno di avvio della procedura, sono state discusse circa un migliaio di domande ed in oltre il 90% dei casi è stato trovato un accordo conciliativo fra le parti.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design