Area riservata

21 Gennaio 2016

Le garanzie accessorie coprono i danni causati al nostro veicolo ma sono facoltative. L’unica obbligatoria è l’assicurazione Rc Auto.

Vediamo le differenze nella guida di SuperMoney.

Le assicurazioni auto si dividono in due categorie: garanzie obbligatorie e garanzie accessorie. Ma quali sono le polizze di assicurazione auto da stipulare obbligatoriamente e quali sono le garanzie accessorie la cui stipula è facoltativa? Nella guida pratica redatta da SuperMoney troviamo tutti i dettagli.

Assicurazione auto obbligatoria, l’Rc Auto

L'Italia impone per legge agli automobilisti un solo e unico obbligo assicurativo, la sottoscrizione dell' assicurazione per la responsabilità civile RC Auto tutte le altre sul mercato sono assicurazioni auto non obbligatorie. L'assicurazione Rc Auto, che tutela i conducenti dei veicoli nonché i loro passeggeri in caso di incidenti, prevede il risarcimento dei danni provocati a terzi soggetti e a cose in scia a incidente. Nello specifico, l'assicurazione RC Auto, per cui la Camera dei Deputati ha approvato la “tariffa Italia che equipara il premio in tutto lo Stivale, libera chi provoca l'incidente da ogni responsabilità patrimoniale nei confronti di terzi che saranno risarciti dalla compagnia assicurativa con cui si stipula il contratto. Sono ovviamente esclusi dalla copertura assicurativa i casi in cui gli incidenti siano causati con dolo.

Le assicurazioni auto non obbligatorie, da furto incendio a Kasko

Tra le assicurazioni auto non obbligatorie c'è innanzitutto la polizza infortunio al conducente che non è coperto dall'assicurazione obbligatoria RC Auto. In caso di sinistro con ragione, torto o per altre cause non prevedibili, al conducente che stipuli questa tipologia di polizza assicurativa, spetta un risarcimento che varia a seconda dei danni provocati dall'incidente e della percentuale di invalidità derivante. L'assicurazione furto e incendio, poi - la più richiesta tra le polizze accessorie - copre il risarcimento furto, rapina incendio o esplosione, anche scoppi causati per guasti interni. La polizza non copre i danni provocati agli oggetti interni all'autovettura.

Poi ci sono ancora la garanzia eventi naturali e atmosfericiche assicura la copertura degli indennizzi dovuti a terremoti, fulmini, frane e tempeste. L'assicurazione atti vandalici ed eventi sociopolitici rimborsa invece i danni provocati da terrorismo, vandalismo, tumulti e sabotaggio. A coprire invece le spese sostenute per riparare i vetri del veicolo distrutti in scia ad incidente o a eventi particolari, è la garanzia cristalli.

Mentre spetta alla garanzia Kasko il rimborso per danni subiti dal veicolo successivamente a incidenti derivanti dalla stessa circolazione. Quanto alla garanzia tutela legale, questa copre tutte le spese legali e prevede che la compagnia assicurativa fornisca un avvocato che porti avanti la causa civile.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design