Area riservata

21 Marzo 2016

L’Antitrust e la Guardia di Finanza oscurano siti di vendita online di prodotti contraffatti

Nuovo intervento dell’Antitrust della GdF a tutela dei consumatori contro gli e-commerce che vendono online prodotti contraffatti, spacciandoli per originali. Il procedimento è iniziato con sei distinti provvedimenti con i quali l’Autorità aveva intimato ad altrettanti operatori commerciali, tutti di nazionalità extra-europea, di sospendere entro due giorni ogni attività diretta a vendere su Internet articoli contraffatti. Gli interessati non si sono adeguati alle prescrizioni e perciò l’Agcom ha disposto l’oscuramento di 174 siti sul territorio italiano, con la collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

In seguito alle segnalazioni ricevute infatti, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato aveva accertato che questi e-commerce spacciavano per originali prodotti di varia natura:

- occhiali da sole che richiamavano marchi famosi, ma che oltre a non essere originali, erano anche dannosi per la salute, in quanto non proteggevano dai raggi UV;

- scarpe da passeggio e da ginnastica (messe in vendita con i marchi contraffatti di Nike, Timberland, Gucci, Fendi, Michael Kors), destinate anche ai bambini, che presentavano percentuali allarmanti di cromo esavalente, sostanza altamente cancerogena;

- capi di abbigliamento che richiamavano famose case di moda, ma assolutamente contraffatti e che soprattutto venivano tinti con sostanze chimiche molto pericolose per la salute;

- prodotti di bigiotteria e orologi di gran moda (tra le griffe contraffatte, Tiffany, Gucci, Fendi, Michael Kors), venduti per argento e realizzati in realtà in una lega di rame/zinco con rivestimento galvanico in nichel, un mix di elementi che molto spesso sono causa di allergie e bruciature.

Le Autorità hanno accertato che i consumatori che acquistavano su questi siti erano ignari che si trattava di prodotti contraffatti, in quanto tratti in inganno dalla struttura dei siti, predisposti in modo da apparire rivenditori ufficiali dei marchi e dei prodotti pubblicizzati. Per l’allestimento e per la grafica, questi portali risultavano su Internet cloni di quelli originali, senza fornire le informazioni prescritte dalla legge sui diritti degli acquirenti in tema di recesso, ripensamento e garanzia.

Acquistare prodotti non originali, può essere molto pericoloso, in quanto, come in questo caso, i prodotti possono essere trattati con materiali tossici e pericolosi per la salute dell’uomo.

Per questo motivo, la Casa del Consumatore partecipa, insieme alle altre associazioni di consumatori, al progetto Io sono Originale, realizzato in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la lotta alla contraffazione, ufficio italiano brevetti e marchi – volto alla realizzazione di iniziative di informazione ed educazione per la lotta alla contraffazione dei prodotti.

Infine, ricordiamo che per tutti coloro che acquistano on-line è possibile lasciare la propria recensione o leggere quella di altri utenti sul sito internet ShoppingVerify realizzato dalla nostra Associazione, al fine di far emergere comportamenti virtuosi o pratiche commerciali scorrette degli e-commerce di tutto il mondo. Un importante strumento a disposizione degli utenti per evitare fregature e acquistare in tutta sicurezza i prodotti utilizzando lo strumento della rete.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design