Area riservata

Rete Consumatori Italia - Scopri tutte le informazioni sul progetto dedicato al Canone Rai03 Novembre 2016

Informazioni e chiarimenti riguardanti l'addebito del canone in bolletta

Problemi con il canone Rai in bolletta? Per sciogliere i numerosi dubbi riguardo alla questione, è partito il progetto #CanoneInBolletta.it, realizzato grazie al finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico.

Casa del Consumatore, Codici e Assoutenti si sono impegnate a creare una serie di strumenti che permetteranno a tutti i cittadini (soprattutto coloro che non hanno la possibilità di recarsi fisicamente agli sportelli) di ottenere informazioni e chiarimenti riguardanti l’addebito del canone Rai sulla bolletta elettrica.

I tanti consumatori che hanno quindi dubbi e incertezze sul canone Rai possono chiedere informazioni agli operatori delle tre Associazioni attraverso questi canali, appositamente attivati per il progetto:

- sito internet www.canoneinbolletta.it dove è possibile ottenere assistenza online;

- i 4 sportelli online, che si vanno a sommare agli oltre ai 133 sportelli di Rete Consumatori Italia;

- numero verde 800.168.566 attivo dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 18.00.

Per maggiore chiarezza, è opportuno ricapitolare le linee guida fornite dalla Rai per rispondere alle numerose domande degli utenti;

- il canone verrà addebitato in bolletta a chiunque sia titolare di una fornitura di energia elettrica ad uso domestico residenziale, supponendo, di conseguenza, il possesso di un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare;

- coloro che rientrano nelle categorie che hanno diritto all’esenzione devono presentare, entro i termini stabiliti, la dichiarazione sostitutiva compilata nella sezione corrispondente. Tale dichiarazione ha validità annuale;

- ogni soggetto è tenuto al pagamento del canone una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della stessa famiglia anagrafica;

- la presunzione di possesso si applica solo a partire dal 2016 e non ha effetto retroattivo, tranne che per le azioni già intraprese sulla normativa vigente prima della legge di Stabilità del 2016;

- il canone annuo è di 100 euro;

- dal 1° gennaio 2016 non è più possibile richiedere la disdetta dell’abbonamento per suggellamento.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design