Area riservata

10 Ottobre 2017

L'Antitrust sanziona cinque compagnie di energia elettrica e gas

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato che cinque compagnie (A2A, Green Network, E.ON, Edison e Sorgenia), hanno chiesto ai consumatori il pagamento di una commissione di importo variabile, da 1 a 4 euro, in relazione a specifiche modalità di pagamento delle fatture (ad esempio, mediante bollettino postale o con carta di credito).

In tutti i casi esaminati, l'Autorità ha ritenuto che la commissione fosse in contrasto con l'art.62 del Codice del Consumo che prevede un divieto generale di imporre ai consumatori spese aggiuntive per l'utilizzo di determinati strumenti di pagamento, senza che risulti possibile, in assenza di esplicite previsioni normative, ribaltare sui consumatori alcun onere e/o costo ad essi ricollegato o ricollegabile.

L'Autorità ha disposto per Green Network l'applicazione di una multa per 20.000€, la condotta oggetto di valutazione riguarda la facoltà di richiedere un addebito fino a 4 euro ai clienti che hanno scelto forme di pagamento diverse dalla domiciliazione bancaria e la specifica richiesta di un sovrapprezzo pari a 2 euro mensili, in capo ai clienti che avevano scelto di pagare le bollette relative ai consumi di energia elettrica o gas, con modalità o strumenti diversi dalla domiciliazione bancaria.

L'Autorità ha multato la società A2A per un totale di 220.000€, la condotta oggetto di valutazione per la società riguarda l'applicazione di un sovrapprezzo, per i clienti che scelgono di pagare le bollette relative ai consumi di energia elettrica e gas, mediante il sito internet della società utilizzando la carta di credito, mezzo di pagamento richiesto. Tale commissione varia in base all'importo della bolletta da pagare, se inferiore o superiore a 500€.

L'Autorità contesta alla società E.ON, l'applicazione di un sovrapprezzo pari a 1 euro al mese ai clienti che scelgono di pagare le bollette con bollettino postale. L'importo della sanzione è pari a 150.000 euro.

Edison è stata multata dall'Autorità per un importo di 350.000 euro, perché applica un sovrapprezzo di 2 euro a bimestre ai clienti che scelgono di pagare le bollette di luce e gas con bollettino postale.

L'Autorità contesta a Sorgenia l'applicazione di un sovrapprezzo per i clienti che scelgono di pagare le bollette senza addebito diretto, ovvero con carta di credito, in modalità non ricorrente, o bollettino postale. La sanzione applicata è di 170.000€.

Per maggiori informazioni link


Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design