Area riservata

21 Gennaio 2019

Dl semplificazione, arriva l'etichetta di origine per tutti gli alimenti

Un’importante novità volta a tutelare e valorizzare i prodotti Made in Italy e consentire ai consumatori di effettuare scelte di acquisto consapevoli, soprattutto contro i prodotti alimentari contraffatti.

L’emendamento al Dl semplificazioni obbliga infatti ad indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti contenuti nei prodotti quali salumi, carne di coniglio, marmellate e succhi di frutta, fagioli e piselli in scatola, pane, insalate in busta, frutta e verdura essiccata.

Obiettivo del provvedimento è garantire al consumatore la possibilità di conoscere da dove vengono la frutta impiegata in succhi e marmellate, i legumi in scatola, le carne usata per salumi e prosciutti, così da garantire un’adeguata trasparenza e fugare eventuali prodotti stranieri spacciati per Made in Italy.

La norma – dichiara Coldiretti – consente di adeguare ed estendere a tutti i prodotti alimentari l’etichettatura obbligatoria del luogo di provenienza geografica degli alimenti, ponendo fine ad un lungo e faticoso contenzioso aperto con l’Unione europea oltre 15 anni fa.”

Sull’origine in etichetta ci sono diverse norme nazionali, mentre a livello comunitario – continua Coldiretti - il percorso di trasparenza è iniziato dalla carne bovina dopo l’emergenza mucca pazza nel 2002, mentre dal 2003 è d’obbligo indicare varietà, qualità e provenienza nell’ortofrutta fresca. Dal primo gennaio 2004 c’è il codice di identificazione per le uova e, a partire dal primo agosto 2004, l’obbligo di indicare in etichetta il Paese di origine in cui il miele è stato raccolto, mentre la Commissione Europea ha recentemente specificato che l’indicazione dell’origine è obbligatoria anche su funghi e tartufi spontanei”.

Un traguardo importante per il nostro Paese, anche a fronte dei numerosi scandali alimentari che alle volte si verificano nell’Unione Europea e che possono anche mettere in pericolo la salute dei cittadini.

Secondo una ricerca di Beuc (l’organizzazione europea dei consumatori) il 70% dei cittadini europei (82% in Italia) vuole conoscere da dove viene il cibo sulle loro tavole, che diventa 90% nei casi di derivati del latte e della carne, ciò a dimostrazione di quanto sia importante una corretta e trasparente informazione con l’obbligo di indicare in etichetta l’origine nazionale dei prodotti.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design