Area riservata

10 Maggio 2010

Ecco le nuove regole

Confermato dal Senato, il nuovo Codice della Strada ora è al vaglio della Camera per la definitiva approvazione. Tra le novità: obbligo del casco per i giovani ciclisti fino a 14 anni, 60 giorni il termine di notifica delle multe, anziché le attuali 150, test antidroga per i neopatentati. Invariato invece il limite di velocità a 130 Km orari.

MULTE – Nulle le multe non notificate entro 60 giorni, rispetto agli attuali 150 giorni. I proventi delle multe andranno al 50% ai proprietari delle strade e al 50% a Comuni o Province. Si potrà rateizzare la multa oltre i 200 euro (prima era dai 400 in su), solo per coloro che hanno un reddito fino a 15 mila euro. Non è stato approvato lo sconto di un terzo in caso di pagamento entro dieci giorni.

LIMITE VELOCITÀ – Rimane il limite a 130 km all’ora con la discrezionalità delle società autostradali di consentire i 150 nei tratti a tre corsie, con i tutor installati e con favorevoli condizioni metereologi che.

AUTO BLU – Non approvato l’emendamento che evitava agli autisti delle auto blu di vedersi sottrarre i punti dalla patente. Viene demandata al governo la possibilità di creare un’apposita patente di servizio dove sottrarre i punti quando questi autisti sono in servizio.

TEST ANTIDROGA – Test antidroga obbligatorio sia per ottenere la patente sia per il rinnovo di chi guida mezzi pubblici, taxi e camion.

LICENZIAMENTI – Chi ha subito la sospensione della patente perché ubriaco o sotto gli effetti della droga, potrà essere licenziato per giusta causa dal datore di lavoro nel caso di conducente con patente professionale.

DEROGA A PATENTE SOSPESA – Si potrà chiedere al Prefetto una deroga di tre ore al giorno per recarsi al lavoro o per consentire il trasporto di familiari in difficoltà, ma in questo caso verranno raddoppiati i tempi della sospensione MINICAR – Obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza. Chi ha avuto la patente sospesa potrà aggirare il divieto utilizzando una minicar. Multe per chi trucca il motore: per il meccanico da 389 a 1.556 euro, per il proprietario da 148 a 594 euro.

ETILOMETRO – Obbligatorio per i ristoratori munirsi di etilometro per i clienti che lo vogliono utilizzare.

ALCOLICI – Divieto per i locali notturni di vendere alcolici dopo le 3 di notte. Negli autogrill, sulle autostrade, vietata la vendita di superalcolici dalle 22 alla 6 con multe da 2.500 a 7 mila euro, vietata la somministrazione di alcolici dalle ore 2 alle 7 con multe da 3.500 a 10.500 euro. Se in due anni i gestori non rispetteranno più volte il divieto, avranno la licenza di vendita sospesa per 30 giorni. I camionisti e i neopatentati (entro 3 anni) non potranno bere alcolici prima di mettersi alla guida. Multa prevista da 155 a 624 euro.

MOTOCICLI CON BAMBINI – Chi trasporta un bambino (fino a un metro e mezzo di altezza) non dovrà superare i 60 km all’ora. Per i minori dai 5 ai 12 anni è obbligatorio un apposito seggiolino che sarà definito dal Ministero dei Trasporti.

BICI – Casco obbligatorio solo per i ragazzi fino a 14 anni. Chi commetterà un’infrazione con la bicicletta pagherà una multa, ma non avrà tolti i punti dalla sua patente. Nessuna sanzione se si parcheggia la bici sul marciapiede o nelle aree pedonali.

MOTO – Non sarà obbligatorio il casco integrale né il paraschiena. Dal 1° gennaio 2011 introdotta una prova pratica di guida per chi ha un motorino 50 cc di cilindrata come previsto dalle direttive comunitarie.

TIR E BUS – Innalzata a 70 anni (rispetto agli attuali 65) l’età dei conducenti di mezzi pubblici, autocarri e tir, con rinnovo annuale della patente.

RIFIUTI – Abbandonare o depositare rifiuti sulla strada comporterà una sanzione da 250 a mille euro. Nel vecchio codice il minimo era di 550 euro.

FOGLIO ROSA – Chi ha la patente A per le moto, potrà prendere il foglio rosa a 17 anni.

FUMO – Nessun divieto di fumare per chi è alla guida.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design