Area riservata

12 Luglio 2010

A breve gli atti notarili si potranno fare anche on-line

Il 24 giugno è stato definitivamente approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo che consentirà ai notai di predisporre atti pubblici in formato elettronico, sottoscrivendo tanto questi, quanto le scritture private autenticate con la propria firma digitale.

I notai, pertanto, non appena saranno pubblicate le norme di attuazione, potranno creare i cd. “atti notarili elettronici”. Si tratta di documenti in formato elettronico, dei quali i professionisti non solo dovranno curarne la formazione, ma anche assicurarne la conservazione per un tempo illimitato con l'utilizzo di tecnologie informatiche, che avranno il compito di garantire la sicurezza e l'integrità degli atti.

I cittadini, quindi, avranno la possibilità di utilizzare a breve l'atto on-line per l'acquisto della casa, per la stipulazione di un mutuo o la costituzione di una società. Ciò con notevole riduzione della carta nella fase di redazione e della conservazione degli atti, a cui conseguiranno cospicui risparmi.

Sebbene sia già possibile per i notai evitare di utilizzare il documento cartaceo per gli atti più “semplici”, come procure e piccole fideiussioni, a breve il compratore ed il venditore di un immobile, se risiedenti in città diverse, potranno rivolgersi al proprio notaio, potendo i due notai comunicare tra loro. E senza maggiorazione di costi rispetto ad oggi.

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design