Area riservata

02 Agosto 2010

Con il nuovo decreto cambiano le regole: ecco le novità

Approvato in via definitiva il ddl sulla sicurezza stradale che modifica oltre 80 articoli del codice della strada. Alcune disposizioni sono già in vigore da venerdì 30 luglio (ovvero quelle considerate più urgenti per la sicurezza, in vista anche dell’esodo estivo), altre lo saranno a partire dal 13 agosto (tra cui i tempi di notifica delle multe abbreviati a 90 giorni).

Qui di seguito una piccola guida sulle nuove normative:

ALCOL

- Per il conseguimento della patente sarà necessaria la certificazione di non abuso di alcolici e il non uso di sostanze stupefacenti;

- Tasso alcolemico zero per i neopatentati e per i primi 3 anni dal conseguimento della patente, per i guidatori professionisti e per i minori.

- Vendita di super alcolici nelle aree di servizio proibita dalle 22 alle 6, mentre quella di alcolici dalle 2 alle 6. Nei locali pubblici divieto di vendita dalle 3 di notte alle 6 della mattina, con l’obbligo di installare un apparecchio per la rilevazione volontaria del tasso alcolemico all’uscita del locale.

TEST ETILOMETRO

- Se al test dell’etilometro risulteranno positivi (entro i 0,5g/l), i neopatentati e i conducenti professionisti rischiano 5 punti di patente e da 155 € a 624 € di multa (doppia in caso di incidente); mentre il minore alla guida di un ciclomotore in stato di ebbrezza, si vedrà posticipato a 19 anni la possibilità di conseguire la patente;

- Soglia di ebbrezza tra i 0,5g/l e i 0,8g/l: sanzioni da 500 € a 2.000 €, sospensione della patente da 3 a 6 mesi e decurtazione di 10 punti;

- Soglia di ebbrezza tra i 0,8g/l e l’1,5g/l: sanzioni da 500 € a 3.200 €, arresto fino a 6 mesi, sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno e decurtazione di 10 punti della patente;

- Soglia di ebbrezza superiore all’1,5g/l: sanzioni da 1.500 € a 6.000 €, arresto fino da 6 mesi a 1 anno, sospensione della patente da 1 a 2 anni, decurtazione di 10 punti della patente; confisca del veicolo salvo che appartenga a persona estranea al reato. In quest’ultimo caso la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata.

SOSTANZE STUPEFACENTI

- Nel caso di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope multa da 1.500 € a 6.000 €, arresto da tre mesi ad un anno, decurtazione di 10 punti dalla patente e sospensione della patente da 1 a 2 anni. In caso di guidatore professionale, o di recidiva entro i tre anni dal reato, la patente viene revocata;

- In caso di rifiuto degli accertamentiper la verifica dell’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope multa da 800 € a 3.200 €, arresto fino a 6 mesi(in caso di tasso alcolemico tra lo 0,8 g/l e l’1,5 g/l), decurtazione di 10 punti dalla patente, sospensione della patente da 6 mesi a 2 anni e confisca del veicolo, salvo che il veicolo appartenga a persona estranea alla violazione. In caso di recidiva entro i due anni dal reato revoca della patente;

LIMITI DI VELOCITA’

- Portato a 150 km/h il limite di velocità sulle autostrade;

- In caso di superamento dei limiti di velocità entro i 10 Km/h: multa da 38 € a 155 €, non vengono tolti punti dalla patente;

- In caso di superamento tra i 10 Km/h e i 40 Km/h: multa da 155 € a 624 €, tolti dai 3 ai 5 punti dalla patente;

- In caso di superamento tra i 40 Km/h e i 60 Km/h: multa da 500 € a 2.000 €, tolti dai 6 ai 10 punti dalla patente, sospensione della patente da 1 a 3 mesi; se il guidatore nell’arco dei due anni incorre in un ulteriore violazione, sospensione della patente da 8 a 18 mesi;

- In caso di superamento dei limiti di velocità oltre i 60 Km/h: multa da 779 € a 3.119 €, tolti 10 punti dalla patente, sospensione della patente di guida 6 mesi a 1 anno; se il guidatore nell’arco dei due anni incorre in un ulteriore violazione, revoca della patente.

PATENTE

- Possibilità di esercitazioni alla guida solo previo superamento della prova scritta. Guida accompagnata per chi ha 17 anni;

- Per gli over 80 esame biennale sui requisiti psico – fisici;

- Azzeramento punteggio e revisione patente anche con 3 violazioni di almeno 5 punti in un anno;

- Possibilità di recuperare 6 punti previo superamento di un esame;

- Introduzione di un meccanismo premiale per i neopatentati;

- Per il rinnovo della patente, un duplicato sostituirà quella scaduta.

TARGA

- Introduzione della targa personale, che segue la persona.

MEZZI

- Sanzioni da 779 € a 3.119 € per produzione e commercio di veicoli o componenti non omologatie senza marcatura. Sanzioni da 78 € a 311 € per mancata revisione del mezzo;

- Inasprimento sanzioni in caso di produzione e commercio di ciclomotori con velocità oltre i 45 Km/h, in caso di modifiche, targa sporca e illeggibile;

- Dimezzamento sanzioni in caso di sosta sul marciapiede di veicoli a motore a due ruote;

- I limiti di potenza per i veicoli dei neopatentati sono di 55 KW/t o nel caso di veicoli M1(ovvero veicoli per il trasporto di massimo 8 persone) di 70 KW/t.

CONDUCENTI PROFESSIONISTI

- Sale da 65 a 68 l’età massima (con visita specialistica annuale) per i trasportatori;

- Aumento dei tagli dei punti in caso di: velocità, riposo, guida sotto effetto di alcol e droga;

- Obbligo di circolazione con certificato di abilitazione e idoneità;

- In caso di incidente sotto l’effetto di alcol o droga, giusta causa per il licenziamento;

- Apposita certificazione su non uso di alcol e stupefacential fine di esercitare la professione;

- Tasso alcolemico zero durante la guida.

VIOLAZIONE DEL RISPOSO SETTIMANALE PER I CONDUCENTI ADIBITI AL TRASPORTO DI COSE O PERSONE

- In caso di mancato rispetto per oltre il 10% del limite massimo di durata dei periodi di riposo settimanale, sanzione da 350 € a 1.400 € e meno 3 punti della patente;

- In caso di mancato rispetto per oltre il 20% del limite massimo di durata dei periodi di riposo settimanale, sanzione da 400 € a 1.600 € e da 2 a 5 punti persi della patente.

MULTE

- Si riducono i tempi per la notifica del verbale di violazione, dagli attuali 150 giorni si passa a 90;

- Possibilità di rateizzazione per importi superiori a 200 € e per chi ha redditi fino a 10.628,16 €;

- Modifiche alla disciplina per ricorsi al giudice di pace;

- Possibilità di deroga della sospensione della patente, concessa dal prefetto, per massimo 3 ore al giorno (per ragioni di lavoro, in caso di disabili in famiglia o in casi eccezionali) per chi non ha provocato incidenti;

- Per gli stranieri residenti, con patente scaduta sanzioni da 2.257 € a 9.032 € e 3 mesi di fermo.

SICUREZZA

- Obbligo di casco con corretta omologazione. In caso di inadempimento multa da 74 € a 299 e meno 5 punti dalla patente;

- Obbligo di cinture anche sulle minicar. In caso di inadempimento multa da 74 € a 299 e meno 5 punti dalla patente;

- Obbligo dei giubbotti fosforescenti in bici di notte e in galleria.

- In caso di utilizzo durante le guida di apparecchi radiotelefonici o di cuffie sonore sanzione da 148 € a 594 € e decurtazione di 5 punti dalla patente;

- In caso di guida (anche di ciclomotori) senza lenti visive, se obbligatorie, multa da 70 € a 285 € e meno 5 punti dalla patente;

- In caso di trasporto, sui ciclomotori, di un altro passeggero oltre al conducente, multa da 74 € a 299 € e meno 1 punto dalla patente.

CIRCOLAZIONE BICICLETTE

- Circolazione fuori dai centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere o nelle gallerie senza giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità, multa da 23 € a 92 €.

CIRCOLAZIONE PEDONALE

- Per chi non osserva l'obbligo di precedenza ai pedoni sugli attraversamenti pedonali multe da 150 € a 599 € e dai 5 agli 8 punti in meno sulla patente;

- Per chi non osserva l'obbligo di precedenza ai pedoni anche sulle strade sprovviste di attraversamento pedonale multe da 150 € a 599 € e dai 2 ai 4 punti in meno sulla patente.

ANIMALI

- Sanzioni da 389 € a 1.559 € per mancato soccorso in caso di investimento.

RIFIUTI

- Sanzioni da 100 € a 400 € per chi getta rifiuti per strada.

FARMACI

- Obbligo per le case produttrici di indicare in modo chiaro e visibile tutti i prodotti che producono effetti negativi sulla guida. In caso di violazione si avrà una sanzione amministrativa da 10 mila euro a 25 mila euro. Spetta al Ministro della Salute individuare i medicinali sottoposti a tale obbligo.

 

Disposizioni già in vigore dal 30 luglio:

- Sanzioni più gravi per chi altera i ciclomotori e le minicar;

- Cintura di sicurezza obbligatoria sulle minicar;

- Esenzione dall’uso delle cinture per alcune categorie di lavoratori (es. coloro che attuano la raccolta e il trasporto dei rifiuti);

- Norme in materia di uso di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti;

- Alcol zero per neopatentati e conducenti professionali

 

E IN CASO DI MULTA?

LA RATEIZZAZIONE

Nel caso di infrazioni superiori alle 200 € e per redditi bassi (fino a 10.628,16 €) vi è la possibilità di richiedere la rateizzazione della multa. Qui di seguito vi spieghiamo come fare.

A chi inoltrare la domanda:

- Se la violazione è stata accertata da Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza la richiestadi rateizzazione va inoltrata al Prefetto di competenza territoriale;

- Se la violazione è stata accertata da funzionari della Regione la richiesta di rateizzazione va inoltrata al Presidente della giunta regionale;

- Se la violazione è stata accertata dalla Polizia provinciale o funzionari della Provincia la richiesta di rateizzazione va inoltrata al Presidente della giunta provinciale;

- Se la violazione è stata accertata dalla Polizia municipale o funzionari comunali la richiesta di rateizzazione va inoltrata al Sindaco del Comune.

Come richiedere la rateizzazione:

- Se l’importo è compreso tra 200 € e 2.000 €, si può richiedere fino ad un massimo di 12 rate e ciascuna rata non può essere inferiore alle 100 €;

- Se l’importo è compreso tra 2.000 € e 5.000 €, si può richiedere fino ad un massimo di 24 rate e ciascuna rata non può essere inferiore alle 100 €;

- Se l’importo è superiore a 5.000 €, si può richiedere fino ad un massimo di 60 rate e ciascuna rata non può essere inferiore alle 100 €.

IL RICORSO

Con le nuove normative in tema di Codice della Strada, sono stati anche abbassati i tempi di notifica delle multe (ovviamente per le violazioni commesse in data successiva al 13 agosto, ovvero dopo l’entrata in vigore del decreto), da 150 a 90 giorni.

Volete contestare una multa? Ecco come fare!

Chi può presentare ricorso:

- Il trasgressore titolare della sanzione;

- Il genitore in caso di trasgressore minorenne;

- Il proprietario del veicolo oggetto della sanzione;

- Il legale rappresentante dell’impresa o l’ente proprietario del veicolo.

I tempi:

- Si ha tempo 60 giorni dalla notifica o contestazione per impugnare la multa stradale.

A chi fare ricorso:

- Al prefetto. Attenzione! In caso di rigetto sarete costretti a pagare il doppio della sanzione;

- Al giudice di pace. In questo caso in caso di rigetto verrà applicata la sanzione minima.

Che cosa si può richiedere:

- L’archiviazione della sanzione;

- La modifica della sanzione in un’altra meno grave o più coerente;

- La rateizzazione dell’importo.

 

Articolo realizzato con il contributo della Direzione Generale Commercio, Fiere e Mercati della Regione Lombardia: la Direzione promuove e sostiene, nell’ambito dei propri programmi d’intervento, iniziative di tutela dei consumatori e degli utenti.
Per informazioni è possibile consultare il sito internet
www.commercio.regione.lombardia.it.

 

 

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design