Area riservata

04 Febbraio 2011

Addio telefonate dai call center?

A partire dall’1 febbraio è entrato in funzione il Registro pubblico delle opposizioni. Ora gli abbonati che non vogliono essere disturbati a casa da telefonate pubblicitarie devono iscriversi al Registro.

Come ci si iscrive al registro e cosa cambierà rispetto a prima?

Iscriversi è, relativamente, semplice. Si può compilare un modulo sul sito inserendo i propri dati personali e numero di telefono o inviarlo via e-mail all’indirizzo abbonati.rpo@fub.it .

È anche possibile iscriversi inviando un fax al numero 06.5424822 o una raccomandata, con allegati copia del proprio documento di identità e il numero di telefono che si vuole iscrivere.

L’Associazione Altroconsumo, nell’ambito del progetto “Check up diritti”, realizzato in collaborazione con la Casa del Consumatore, Acu e Codici e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha già attivato il numero verde 800.194.491 al quale tutti potete rivolgervi per chiarimenti e informazioni.

Il registro è la soluzione definitiva per dire addio al telemarketing selvaggio?

No, così non sembra. Perché se è vero che le società non potranno più contattare i numeri degli abbonati che si sono iscritti al Registro, è anche vero che le aziende che hanno ricevuto in passato il consenso dell’utente, potranno continuare a contattarlo anche se questo si è poi iscritto al Registro.

Il deterrente? Il mancato rispetto delle prescrizioni dell’Autorità comporterà l’applicazione di una sanzione da 30mila a 180mila euro, che potrà raggiungere, nei casi più gravi, i 300 mila euro.

Quindi, se rilevate degli illeciti, segnalatelo a: Infoabbonati.rpo@fub.it

Posta ordinaria o raccomandata a :

Gestore registro pubblico delle opposizioni – informazioni

Ufficio Roma Nomentano

Casella postale 7212

00162 Roma

Rispetto a prima, va quindi meglio o peggio? Peggio, purtroppo! Se fino a ieri il telefono poteva squillare soltanto se l’utente aveva detto esplicitamente di non aver nulla in contrario (regime dell’opt-in), da oggi, invece, si entra nel sistema dell’ opt-out: la telefonata può arrivare sempre a meno che “non ci si metta al riparo”!

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design