Area riservata

A2A

Dalla collaborazione de La Casa del Consumatore con A2A è nata la procedura di conciliazione che oggi coinvolgono anche tutte le società di vendita del gruppo: A2A Energia, Asmea, Aspem Energia, BAS Omniservizi Tidonenergie.

Di seguito i casi previsti per la Conciliazione:

- ricostruzione dei consumi in seguito a malfunzionamento del contatore accertato ai sensi delle delibere AEEG;
- fatture di importi anomali rispetto alla media degli importi fatturati al cliente;
- gestione della riduzione di potenza o sospensione della fornitura per contestata morosità del cliente;
- problematiche relative al subentro contrattuale;
- fattispecie relative alla contemporanea fatturazione della medesima utenza di energia elettrica o gas da parte di società di vendita diverse, incluse le problematiche connesse al disconoscimento da parte del consumatore della firma apposta sui documenti contrattuali;
- mancata corresponsione degli indennizzi automatici per rettifica della fatturazione non effettuata nei termini, ai sensi di quanto stabilito dall’AEEG;
- gestione dei rimborsi, in caso di fatturazioni in acconto superiori ai consumi reali;
- disattivazione del misuratore su richiesta del cliente non eseguita;
- mancato rispetto del diritto di ripensamento;
- fattispecie connesse a variazioni unilaterali del contratto con termine inferiore a 60 giorni

Condizione essenziale per l'esperimento della conciliazione è aver presentato reclamo e non aver ricevuto risposta entro 30 giorni lavorativi dal suo invio o si ritenga insoddisfacente la risposta ricevuta.

A questo punto potete rivolgervi direttamente alla nostra Associazione che provvederà ad avviare la procedura di conciliazione.

Per qualsiasi informazione e per l’invio della documentazione a La Casa del Consumatore potete utilizzare i nostri recapiti.

Vi invitiamo infine a visitare il sito di A2A per maggiori informazioni.

 

© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design