Area riservata

CONCILIAZIONE TIM

Dalla collaborazione de La Casa del Consumatore con Tim (Telecom Italia Mobile) è nata la procedura di conciliazione, dotata di un proprio regolamento, che può essere utilizzata da tutti i clienti Tim per addebiti sulle fatture non riconosciuti e in generale per tutte le problematiche che possono insorgere in relazione ai servizi ai quali si è abbonati.

La procedura è facile e veloce perché si svolge attraverso strumenti telematici la cui sicurezza è garantita dal sistema di protezione installato presso Tim.

Dopo avere presentato reclamo a Tim, il cliente che, entro trenta giorni dalla ricezione del reclamo, non riceve risposta o non si ritiene soddisfatto della risposta può attivare la procedura di conciliazione obbligatoria attraverso la compilazione in tutte le sue parti del modulo di "domanda di conciliazione" da firmare e inviare a noi allegando qualsiasi documento utile per facilitarci la comprensione della problematica e che valga a provare le ragioni del cliente.

Prima di fare quanto predetto vi invitiamo a contattarci per valutare insieme se la pratica rientra nei requisiti per poter accedere alla procedura di conciliazione, anche per ragioni di territorialità.

La Domanda di Conciliazione deve avere ad oggetto lo stesso disservizio esposto nel reclamo e non può essere proposta/avviata qualora siano trascorsi più di 12 mesi dalla presentazione del reclamo.

La Casa del Consumatore provvederà a inviare immediatamente la domanda di conciliazione all’ufficio di conciliazione Tim che concluderà la procedura entro 60 giorni data del protocollo, di cui 50gg per lo svolgimento della procedura più 10gg per accettazione e risposta del cliente, fino ad un massimo di 90 giorni.

Ricordiamo che Tim non intraprende iniziative di autotutela, quale la sospensione del servizio e il recupero crediti, fino ai 15 giorni successivi al deposito del verbale di conciliazione.

Vi ricordiamo inoltre che questa procedura di conciliazione vale come tentativo obbligatorio di conciliazione previsto dalla vigente regolamentazione (il che significa che, nel campo delle telecomunicazioni, non potete fare causa ad una compagnia prima di avere tentato la conciliazione) e non impedisce la possibilità di ricorrere al giudice per far valere il vostro diritto qualora decideste di non accettarla.

Per qualsiasi informazione e per l’invio della documentazione a La Casa del Consumatore potrete utilizzare i nostri recapiti.

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito internet di Tim.

 

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design