Area riservata

CONCILIAZIONE ENEL

Dalla collaborazione de La Casa del Consumatore con Enel è nata la procedura di conciliazione (Regolamento), avviata nel 2007 in fase sperimentale in Piemonte e da giugno 2008 accessibile in tutta Italia da oltre 30 milioni di clienti.

Tale procedura è facile e veloce perché si svolge attraverso strumenti telematici la cui sicurezza è garantita dal sistema di protezione aziendale, installato presso Enel.

Possono accedere alla procedura di conciliazione per la risoluzione stragiudiziale delle controversie che li riguardano, il cui valore complessivamente considerato non sia superiore a 15.000 euro:

a) i clienti di Enel Servizio Elettrico o di Enel Energia titolari di contratti di fornitura di energia elettrica per uso domestico o condominiale, con potenza impegnata pari od inferiore a 15 kw.

b) i clienti di Enel Energia titolari di contratti di fornitura gas per uso domestico o condominiale, con consumo effettivo di gas nell'anno precedente l'avvio della procedura non superiore a 200.000 metri cubi.

Di seguito i casi d’uso in cui è prevista:

  • Gestione della riduzione della potenza o sospensione di accettato malfunzionamento del contatore;
  • Fatture di importi elevati e anomale rispetto alla media degli importi fatturati al Cliente entro gli ultimi due anni;
  • Ricostruzione dei consumi da accettato malfunzionamento del contatore, ossia in assenza di verifica metrica del contatore;
  • Consumi presunti in acconto elevati e anomali rispetto alla media dei consumi;
  • Gestione della rateizzazione per bollette particolarmente elevate, anche se non di conguaglio;
  • Gestione della rateizzazione e dei rimborsi per bollette di conguaglio;
  • Rifatturazioni, ossia gestione della rateizzazione e dei rimborsi in seguito al ricalcolo di fatture errate;
  • Doppia fatturazione.

La Negoziazione Paritetica NON si può richiedere per contratti e attivazioni non richiesti di forniture di energia elettrica e/o di gas naturale, attività di competenza di Distribuzione elettrica e gas, profili tributari e fiscali o nel caso sia già intervenuta la prescrizione ai sensi di legge.

Per avviare l'iter della conciliazione è indispensabile che abbiate già inoltrato il reclamo scritto.

Tale reclamo può essere inviato ai seguenti indirizzi:

FORNITURE ELETTRICHE
casella postale 1100 Potenza
(raccomandata a/r)
fax verde 800900150

FORNITURE GAS
casella postale 1000 Potenza
(raccomandata a/r)
fax verde 800997736

Qualora non si riceva risposta entro 40 giorni dalla data di invio del reclamo, entro 90 giorni da una richiesta scritta di rettifica di fatturazione, entro 20 giorni da una rettifica di doppia fatturazione o si consideri insoddisfacente la risposta scritta ricevuta potete rivolgervi direttamente alla nostra Associazione che provvederà ad avviare la procedura di conciliazione on line.

La procedura deve essere conclusa entro 90 giorni dall’attivazione di eventuali sospensioni previste dal regolamento.

Per qualsiasi informazione e per l’invio della documentazione a La Casa del Consumatore potete utilizzare i nostri recapiti.

Vi invitiamo infine a visitare il sito di Enel per maggiori informazioni.

 

 

 

Condividi

FacebookTwitterLinkedin
© AntWorks - siti e software web 3 Media Studio Web Design