#EduCO - Educazione per un Consumo Consapevole

#EduCO - Educazione per un Consumo Consapevole

Le scelte di acquisto e di consumo sono di fondamentale importanza per la sostenibilità, sotto il profilo ambientale e sociale.

Ciò risulta ancora più vero nelle cosiddette “società dei consumi”, il cui modello economico si basa sulla crescente produzione e sul continuo acquisto di merci.

A fronte di ciò, Casa del Consumatore insieme ad Assoutenti e Lega Consumatori ha deciso di proseguire un’attività di educazione al consumo già avviata negli anni precedenti al fine di promuovere e accompagnare il consumatore verso acquisti, di beni e servizi, che siano sostenibili promuovendo lo sviluppo dell’economia circolare.

Ciò che negli ultimi tempi si sta incentivando soprattutto da parte di istituzioni e associazioni, è una partecipazione attiva e comunitaria della popolazione, attraverso la condivisione di comportamenti sostenibili.

L’obiettivo, oltre a ridurre il nostro impatto sull’ambiente, è di portare le nazioni e le aziende a prendere parte al cambiamento, mosse dalle scelte di portafoglio dei consumatori.

E’ quindi importante che il cittadino consumatore sia informato e cosciente del suo potenziale di acquisto, che sia informato su temi che potrebbero migliorare la qualità di vita delle persone.

Obiettivo del Progetto #EduCO è assistere, informare e sensibilizzare i cittadini e per rafforzarne la consapevolezza in merito ai temi quali la sostenibilità, l’economia circolare, il riuso, lo sharing.

Le attività principali di #EduCO:

– Attivazione di una rete di sportelli fisici (su tutto il territorio nazionale)

– Attivazione sportelli online

– Creazione di un Decalogo (redatto grazie alla partecipazione attiva dei cittadini, il Decalogo costituirà lo strumento del “consumatore responsabile”)

Incontri territoriali

Video informativi sul consumo consapevole

Una campagna educational attraverso il web e i social delle associazioni proponenti

 

Formulario del progetto – Modello E

Formulario del Progetto – Modello D

 
 

Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – Direzione generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese, mediante Avviso n. 2/2020 – Annualità 2021